Copy Contro Copy

Copy Contro Copy è il nome di una serie di incontri online in cui due copywriter si mettono a confronto. In ogni incontro il nostro Roberto Ottolino intervisterà un personaggio che ha dato un contributo rilevante alla nostra professione.

 

COPY CONTRO COPY 1 – Roberto Ottolino vs Diego Fontana

Ad aprire Copy Contro Copy è stato Diego Fontana, autore del libro #Digital Copywriter che, in poco più di un anno, è diventato già un classico da avere in libreria.

#Digital Copywriter è il primo titolo che ci viene in mente quando qualcuno ci chiede “Voglio fare il copywriter, che libri mi consigliate di leggere?”. Si tratta di un manuale prezioso in cui Diego Fontana ha fatto un ritratto del copywriter di oggi, quello nato dopo il 2000 e dopo che internet e i social network in particolare hanno rivoluzionato il modo di fare comunicazione, e lo ha chiamato appunto “digital copywriter”.

#Digital Copywriter è il punto di incontro tra due generazioni, quella dei signori dell’advertising classico e quella dei più giovani professionisti che lavorano nel digital e nel social, ma che hanno, o per lo meno, dovrebbero avere in comune la capacità di “pensare come un copy”. Citando l’autore:

In un contesto disgregato e caratterizzato da una certa incapacità di comunicare tra professionisti, il rischio già molto concreto è che i copywriter si trovino sempre più impossibilitati a fornire un apporto significativo in termini di qualità del pensiero e diventino meri redattori di testo. Mai come oggi è fondamentale aprire un dialogo per ricucire la frattura tra professionisti on e offline, favorendo una nuova figura professionale che integri il meglio di ogni approccio. Il digital copywriter deve pensare come un copy, ma agire in modo sempre più digitale.

 

Guarda qui l’intervista del 18 dicembre 2018:

COPY CONTRO COPY 2 – Roberto Ottolino vs Valentina Maran

Guarda qui l’intervista del 28 febbraio 2019:

COPY CONTRO COPY 3 – Roberto Ottolino vs Salvo Scibilia

Guarda qui l’intervista dell’11 aprile 2019:

COPY CONTRO COPY 4 – Roberto Ottolino vs Giuseppe Mazza

Guarda qui l’intervista del 13 giugno 2019:

COPY CONTRO COPY 5 – Roberto Ottolino vs Piero Lo Faro

Guarda qui l’intervista del 9 luglio 2019:

COPY CONTRO COPY continua!

Dopo il grande successo della puntata pilota con Diego Fontana, siamo felici di annunciare che Copy Contro Copy avrà un appuntamento mensile fino a giugno!
Roberto Ottolino intervisterà per noi 5 copywriter con storie ed esperienze completamente diverse. Ecco il calendario:

“Mi chiamo Valentina Maran sono una copywriter freelance femminista. Mi sono formata nelle più grandi agenzie di comunicazione milanesi e dopo un trionfale licenziamento - raccontato nel mio libro “Premiata Macelleria Creativa” - mi sono spostata in provincia. Con la mia art storica Vanessa Vidale ho fondato una piccola agenzia liquida che si chiama NoAgency, una realtà che offre un approccio strategico da grande agenzia alle piccole e medie imprese che non si possono permettere di lavorare coi colossi. Sono conosciuta anche per essere stata la prima sexblogger in Italia: ho cominciato sulle pagine di Elle.it 10 anni fa e continuo tutt’ora a scrivere di erotismo e intimità; testo e recensisco sextoy, scrivo per riviste e committenza privata, mi occupo di fare sensibilizzazione sui temi come la parità di genere, i diritti femminili e la sessualità consapevole e felice. I pubblicitari milanesi più che altro mi conoscono come “quella che rompe il cazzo quando nelle giurie dell’adci non ci sono abbastanza donne”. A ciascuno le proprie soddisfazioni.”

Con Valentina non si può non parlare di copywriting relativo all’erotismo e alla sessualità: che cosa significa scrivere di sextoy e di intimità, arma a doppio taglio perché alcuni clienti tendono a diffidare di una copy che è anche sexblogger. Parleremo però anche di come è cambiato (in meglio) il suo lavoro rispetto a quando era dipendente e di come la professionalità affinata nella grande agenzia faccia davvero la differenza quando hai come interlocutori PMI dai budget ridotti. Inoltre parleremo della necessità di avere uno sguardo più attento alla questione femminile anche nel mondo della comunicazione, non solo quando si impacchettano le campagne, ma anche quando si parla di risorse umane – a partire dalle agenzie fino ad arrivare sui palchi degli eventi.

Partecipa all'intervista da computer, tablet o smartphone attraverso il link: https://global.gotomeeting.com/join/772430781
Puoi accedere anche tramite telefono. Italia: +39 0 230 57 81 80
Codice accesso: 772-430-781
Se e la prima volta che usi GoToMeeting fai un rapido controllo del sistema: https://link.gotomeeting.com/system-check
Salvo Scibilia nasce a Catania nel 1950 dove si laurea in Scienze Politiche. Copywriter e direttore creativo di Young & Rubicam fino al 2002 e prima ancora in Ogilvy & Mather e Publicis. All'attività di pubblicitario alterna quella di docente di Teoria e tecnica dei mezzi di comunicazione di massa presso l'Università di Catania. Di cosa parleremo con Salvo Scibilia? Avete presente l’ultimo spot Conad con il ragazzo del sud che deve emigrare per lavoro e la mamma gli riempie la valigia di cibo? Ecco, è “colpa” sua. Da anni Salvo è consulente e copywriter per la comunicazione Conad e parleremo con lui di questa case history, ma poiché è anche docente, affronteremo anche il tema della formazione: come si diventa copy oggi?

Partecipa alla mia riunione da computer, tablet o smartphone con il link: https://global.gotomeeting.com/join/144433669

Puoi accedere anche tramite telefono.
Italia: +39 0 230 57 81 42
Codice accesso: 144-433-669

È la prima volta che usi GoToMeeting? Scarica subito l'app e preparati all'inizio della tua prima riunione: https://global.gotomeeting.com/install/144433669
Alessia Crocini è una copywriter e sceneggiatrice di programmi televisivi e film per il cinema. Nel suo curriculum troviamo: docente di sceneggiatura IED Roma, sceneggiatrice dei film “Compromessi sposi” di Francesco Miccichè con Diego Abatantuono e “Nove lune e mezza” di Michela Andreozzi con Claudia Gerini, Giorgio Pasotti, Lillo Petrolo, Stefano Fresi, creative consultant in Palmer’s Middle East a Dubai, autrice del programma televisivo “Viva la Storia” per Rai Storia, Associate Creative Director in Verba Roma DDB Group, sceneggiatrice per iff Italian International Film e per Indiana Production, copywriter in Arsenale e in Grey Worldwide Roma.

Di cosa parleremo con Alessia? “Mi interessano soprattutto i punti di intersezione tra le varie forme di scrittura e credo si evinca bene dal mio percorso professionale tuttora in progress: pubblicità, cinema, tv. L’attivismo in ambito lgbt e femminista che è politico ma passa anche attraverso il mio contributo come pubblicitaria nelle campagne e nelle strategie di comunicazione per i Pride e alcune associazioni LGBT tra cui Famiglie Arcobaleno ovviamente. E su questo l’importanza del linguaggio nella comunicazione mass market, le prese di posizioni politiche che le associazioni di categoria come ADCI dovrebbero prendere su temi come il sessismo e l’omofobia. Vabbè, con me si finisce sempre a parlare di politica ma giuro che possiamo anche parlare di pubblicità e massimi sistemi!”

Tra i più premiati copywriter italiani, Giuseppe Mazza ha vinto premi internazionali come Cannes, Eurobest, New York Festival, Epica, ADCE. Ha collezionati 4 ori, 6 argenti e 10 bronzi agli ADCI Awards e la sua campagna “Mondadori -30%” è entrata nella storia dell’ADCI. Ha lavorato in Lowe Pirella e Saatchi&Saatchi e nel 2018 ha fondato Tita. Tra i suoi clienti: Renault, Telecom, TIM, Mondadori, Soffass, Disney, Visa, Feltrinelli, R101, Sangemini, Braulio, ETI, Bulgari, La7, PirelliRE, Leroy Merlin e molti clienti non-profit. Tra le altre cose, ha scritto per Cuore, Comix, Smemoranda e Il Venerdì di Repubblica, insegna alla Scuola Holden e ha un blog su Doppiozero. Inoltre è il direttore della rivista Bill e ha curato i libri "Bernbach pubblicitario umanista”, che raccoglie i testi di Bill Bernbach, e “Cose Vere Scritte Bene”, un’antologia delle migliori copy-ad. Ah, scrive anche libri per bambini. Con Giuseppe Mazza parleremo dei primi 10 anni di Tita, l’agenzia in cui molti giovani copy vorrebbero lavorare, e del suo nuovo corso. Naturalmente parleremo di Bill ma anche della figura del pubblicitario e del copywriter oggi e della sua evoluzione.
“Sono nato a Messina il 22 Gennaio 1966. Mi occupo di comunicazione dal 1995, anno in cui spiegai a mio padre che volevo fare il copy e che aveva buttato a mare un sacco di soldi nella retta della Libera Università Luigi Bocconi di Milano (papà ha ricominciato a parlarmi in questi giorni). Ho lavorato come co-sceneggiatore con Luciano de Crescenzo e come autore e regista di documentari industriali in Central Productions. Ho iniziato a lavorare come copy in Ammirati Puris Lintas, con l'acquisizione di quest'ultima da parte del gruppo Lowe ho cambiato agenzia senza spostarmi dalla mia stanza. Sono stato direttore creativo in Lowe fino al 2004, poi direttore creativo in BCube, infine direttore creativo in Kube Libre. Dal 2016 faccio il copy freelance. Ho lavorato per le maggiori multinazionali sui prodotti mass market (Rexona, Mentadent, Clear, Findus, Algida, Perugina, Crodino, Coca Cola) e più avanti nell’automotive (Mercedes, BMW, Mini, Fiat, Maserati) e nei videogame (MotoGP17, Mxgp, Supercross, Ride, Gravel). Ho insegnato copywriting per cinque anni in Accademia di Comunicazione e ho imparato che l’insegnamento fa diventare più bravo in questo mestiere sia il maestro che l’allievo. Ho vinto qualche premio per la pubblicità video e affissione (Leone di bronzo a Cannes, Epica, Clio, New York Festival etc) e il Santa Monica Film Festival con un cortometraggio (i premi li tengo tutti in bagno per snobismo). Ho fatto anche una breve incursione nel giornalismo lavorando come tester e autore per la rivista Motociclismo nella comparativa Moto Guzzi Griso 1200 vs Bmw R NineT. Cerco di lavorare il meno possibile e divido il mio tempo libero tra le motociclette e la palestra. Sono pure bravo a cucinare.” Con Piero possiamo parlare di qualsiasi cosa: di formazione e del suo lavoro per AICopy con “Copy di Bottega”, della sua esperienza prima nelle agenzie e poi come freelance, ma possiamo anche parlare di moto, di cinema e di dove mangiare benissimo se ci troviamo a passare per Messina. In ogni caso sarà molto divertente.

Avvisiamo che tutte le date sono suscettibili di cambiamenti che naturalmente verranno comunicati qui sul sito, nel nostro gruppo Facebook e sulla pagina Facebook dell’Associazione.

0 Eventi

Comments are closed

Associazione Italiana Copywriter
Note legali | Privacy | Cookie policy